I colori giusti per il tuo negozio, come sceglierli

Published by

Posted on Maggio 02, 2017

I colori hanno un ruolo fondamentale nellʼarredamento del tuo negozio. I colori trasmettono al cliente lʼidentità del tuo negozio, l’identità del tuo negozio attira l’attenzione del tuo target di riferimento.

Nel precedente articolo, Se vuoi che il tuo sia un negozio vincente ecco a cosa devi pensare prima di arredarlo, abbiamo asserito che scegliere i colori giusti per il proprio negozio significa trasmettere la giusta sensazione al cliente, il colore è energia e trasmette emozioni.

 

Ora vediamo insieme perché e come farlo.

Come la psicologia del colore insegna, il colore è una sensazione che viene recepita dal cervello e che ha quindi effetti sul nostro organismo e soprattutto sul nostro atteggiamento psicologico.
Appurato che le emozioni sono spesso motrici della vendita di un prodotto, ne consegue che è possibile indirizzare attraverso l’utilizzo di elementi visivi, la volontà di acquisto di un cliente verso un certo prodotto piuttosto che un altro.
Per esempio, il rosso e l’arancione sono conosciuti come intensi colori emozionali, che stimolano l’aumento del battito cardiaco e del respiro. Inoltre questi colori, applicati nel settore alimentare, incoraggiano i consumatori a mangiare di più e più velocemente. Una specie di stimolatori emozionali dell’appetito.

Tutto ciò che riguarda il tuo negozio deve essere pensato partendo dal tuo pubblico, il target la cui attenzione vuoi catturare.

Partirai da qui per creare l’identità del tuo negozio.

Le tue comunicazioni pubblicitarie, le vetrine, i prodotti che vendi e gli interni del tuo negozio devono parlare la stessa lingua. Deve essere tutto studiato in coerenza al messaggio che intendi lanciare.

 

I colori giocano un ruolo importante, e vanno scelti in coerenza. Vediamo in che modo.

1. Scelta dello stile
I colori che scegli per il tuo negozio gli daranno semplicemente il giusto stile.
Tutti noi abbiamo dei riferimenti nella nostra testa e se riuscirai a trovare quello giusto, riuscirai anche ad attirare lʼattenzione del tuo cliente-tipo.
I colori che utilizzerai contribuiranno a creare lʼidentità del negozio e creare il tuo stile.

La scelta dei colori e dei prodotti per dipingere inizialmente può sembrarti complicata, ci sono decine di tipi differenti di pitture che possono essere decorative, perlate, metallizzate, sabbiate lisce, a spessore e molte altre ancora.

Nella scelta dei colori e dei tipi di pittura devi considerare principalmente:
– le dimensioni del locale;
– le luci, naturali e non;
– l’arredamento;
– le attività che vengono svolte nei vari ambienti, lʼentrata ha un ruolo diverso dal camerino;
– la tipologia di mercato;
– lʼubicazione del locale -mare, montagna, città, campagna-, se hai un negozio in campagna il color azzurro mare stona.

È importante che l’abbinamento dei colori utilizzati per pareti, arredamento, accessori e tende creino un ambiente armonioso.

 

2. Scegliere i colori delle pareti in base al target
Target, target ed ancora target, devi semplicemente partire dal target. Se lo fai, vedrai che il cliente ideale verrà subito attratto dal tuo negozio.

Se hai un negozio che vende prodotti tecnologici potresti usare il bianco come colore predominante, accostandolo ad un arredamento color alluminio o legno chiaro per valorizzare lo stile hi-tech. Il cliente amante della tecnologia, il tuo cliente-tipo, ne sarebbe attratto perché si sentirebbe a proprio agio.

Vediamo meglio cosa trasmettono i colori, partendo dai primari che sono il rosso, il giallo e il blu.
Il rosso, è il colore della forza, della vitalità e della passione in tutti i sensi, aumenta la produzione di adrenalina e spinge all’azione.
Il giallo è un colore vivace che rappresenta il rapporto con gli altri, è il colore che simboleggia la luminosità solare e la spiritualità, è associato al lato intellettuale con effetti di stimolo e aiuto nello studio.
Il blu è il colore della calma, modera e fa dimenticare i problemi di tutti i giorni: per tale ragione le pareti tinteggiate di blu tranquillizzano.

Questi colori primari, mescolati tra di loro, danno origine ai colori secondari come il verde, arancio ed il viola.

Unendo fra di loro i colori secondari, in ogni combinazione possibile, riusciremo a ottenere tutti i colori esistenti in natura che, a loro volta, si distinguono in caldi -rosso, giallo, arancio, beige…- freddi -viola, blu, verde…- e neutri -bianco, nero, grigio-.

Alcuni appartenenti a queste categorie possono diventare freddi o caldi in base alla tonalità. Un esempio può essere il giallo limone e il rosso che tende al viola: giallo e rosso sono caldi ma in queste tonalità risultano freddi.

Anche il caldo e il freddo sono fattori importanti per la scelta dei colori del negozio, dipende molto da cosa vendi.

Vediamo alcuni abbinamenti di colore adatti e di successo:
rosso e bianco, rosa e nero, blu e arancione, marrone e beige, marrone e oro, viola e argento, grigio e verde.

Viceversa, vediamo poi alcuni degli abbinamenti di colore da evitare sempre e comunque:
blu e marrone, rosso e blu, verde e rosso, rosa -in tutte le scale, dal pastello al viola- e verde rosa -in tutte le scale- e marrone, blu e verde.

È comunque molto importante ricordare che ogni attività necessita il proprio studio di colori.

 

3. Gli effetti del colore sulle pareti
Una volta scelti i colori giusti per il tuo negozio, devi anche sapere come sfruttarlo per migliorare il negozio stesso.

Se il tuo negozio ha soffitti alti puoi tinteggiare le pareti con colori chiari e il soffitto con colori più scuri. Così lʼambiente appare basso e largo.

Se il tuo negozio è piccolo ed il soffitto basso, è preferibile tinteggiate le pareti e il soffitto con colori chiari per far sembrare lʼambiente più ampio e più alto, se poi il soffitto avrà una gradazione di colore più debole rispetto a quella delle pareti la stanza sembrerà ancora più alta.

Se il tuo negozio è stretto e lungo devi tinteggiare la parete frontale con un colore scuro e forte per far perdere profondità allʼambiente, la tonalità di colore calda rafforza lʼeffetto, in questo modo la parete posta in risalto sembrerà ancora più vicina perché cattura lʼattenzione dello sguardo.

Per tutti gli ambienti piccoli sono sempre consigliabili colori chiari, preferibile il bianco che permette eventualmente di giocare con accessori colorati. I colori chiari danno lʼeffetto di allargare gli ambienti mentre, al contrario, i colori scuri ed intensi hanno lʼeffetto di rimpicciolire i locali anche di un 10%.

La parete difronte alla vetrina o finestra, che quindi riceve più luce naturale, se viene dipinta con colori chiari aumenta la luminosità, mentre con colori scuri la diminuisce.

 

4. I migliori colori per tipologia di negozio
Esaminiamo adesso diverse tipologie di commercio vedendo quali sono i colori più idonei da utilizzare.

Negozio di alimentari. In un negozio di frutta e verdura servono pareti chiare con le tonalità del giallo e del marrone per esaltare al meglio i colori della merce esposta; in quello di macellaio e salumiere invece il rosso considerato il colore dellʼazione. Se invece si tratta di vendere prodotti biologici, allora il richiamo della natura con tinte come il marrone e il verde.

architecture

 

Parrucchiere. È un genere di negozio nel quale si va per rilassarsi, quindi spazio a colori tenui come azzurro, verde chiaro, rosa pastello che distendono la mente e i nervi.

architecture

 

Cartoleria e tabaccheria. Anche in questo caso è privilegiata lʼazione, quindi vanno bene arancione, giallo e rosso mescolati a tinte pastello in modo da mitigare la forza.

architecture

 

Profumerie e cosmetici. Viola e rosa vengono considerati universalmente i colori del benessere fisico e psichico e si adattano perfettamente a questi negozi, così come anche alle farmacie.

architecture

 

Negozio di abbigliamento. La scelta sui colori da utilizzare in un negozio di questo tipo dipende dal genere di merce che si vende: se si tratta di abbigliamento giovane e urban, le tinte più azzeccate sono quelle forti, anche fluo, che danno un impatto visivo immediato. Stesso discorso, con colori forti e decisi per lʼabbigliamento da ragazzi, tinte pastello invece per lʼabbigliamento bimbi e colori suadenti come il fucsia o il viola misto al nero per lʼintimo ed i costumi.

architecture

 

Consiglio: Scegli un colore base per ogni ambiente del tuo negozio e gioca con le sue diverse tonalità e sfumature senza mescolare troppi colori, avrai un effetto molto più elegante e armonioso.

 

 

 

Se stai per aprire un negozio o intendi ristrutturare la tua attività esistente contattaci via mail all’indirizzo info@antoniodimaro.it


About the Author


ADD A COMMENT