m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

L’ispirazione

L’architettura mediterranea, così denominata nella prima metà del Novecento, abbraccia i modelli della tradizione costruttiva delle coste spagnole e dell’Italia centro-meridionale, le architetture vernacolari greche e quelle arabe.

I caratteri morfologici e tecnologici di queste tipologie edilizie si pongono come punto di partenza nella definizione di strategie per una progettazione contemporanea di architetture sostenibili in dette regioni climatiche.

Dai modelli tipologici dell’Italia meridionale, come ad esempio il Trullo pugliese ed il Dammuso siciliano, si evince che la composizione degli edifici s’imposta su una cellula base, il nucleo abitativo, la cui forma è quella di un parallelepipedo compatto. Ad esso si aggregano i corpi degli ambienti di servizio sempre orientati in funzione alla composizione e forma del terreno.

Viene privilegiata l’esposizione a sud degli ambienti di vita della casa e degli spazi esterni per assicurare durante l’anno un controllo microclimatico all’interno e all’esterno dell’abitazione. In caso di tessuti insediativi compatti si favorisce il controllo dall’intenso irraggiamento solare estivo attraverso spazi d’ombra generati da stretti vicoli che permettono di controllare il movimento del sole diurno e favorire la formazione durante le ore notturne di bacini d’aria rinfrescante.

Filosofia

La Casa Mediterranea rappresenta una cultura, una filosofia, un modo di costruire tipico di un territorio specifico, collocato in un determinato contesto climatico. Il laterizio e la ceramica, materiali che nel passato hanno dato importanti esempi di costruzioni di elevato profilo, continuano tutt’oggi ad essere protagonisti nei grandi progetti di architettura contemporanea. Un protagonismo che si fonda su basi scientifiche e che spazia dagli aspetti bioclimatici a quelli sismici, dall’acustica a quelli estetici.

Principi ed obiettivi

L’abitazione che risponde al modello di Casa Mediterranea viene realizzata con materiali locali, prodotti sul territorio con materie prime a km 0 da industrie consolidate e radicate.

Opera in controtendenza ai modelli nordeuropei, tipici dei climi freddi e pertanto fuori contesto.

Gli elementi che contribuiscono alla sua realizzazione vengono scelti tenendo conto di sei fattori principali:

  1. l’efficienza energetica dell’edificio, in un contesto climatico in cui la problematica del raffrescamento estivo, a causa delle sempre crescenti temperature, sono più impattanti rispetto al riscaldamento invernale;
  2. il comfort indoor, direttamente connesso alla qualità dell’aria e alla valenza estetica degli ambienti. I prodotti ceramici e laterizi lavorano in questa direzione, assicurando al contempo sostenibilità, resistenza al fuoco e sicurezza sismica delle costruzioni;
  3. la sostenibilità, valutata con l’approccio del ciclo di vita e con la forza della durabilità.

Casa Mediterranea-un esempio di ecosostenibilità_2

Riportando inoltre quanto enunciato nel “Manifesto della Casa Mediterranea” sono oltremodo fondamentali i seguenti obiettivi:

  • il recupero del patrimonio edilizio e zero consumo di suolo, una spinta al riutilizzo ed alla rigenerazione con la riqualificazione delle periferie e la rigenerazione dei centri storici;
  • costruire un forte legame con il contesto ambientale attraverso i suoi canoni abitativi e costruttivi;
  • sicurezza e funzione anti-sismica con il laterizio strutturale tra tradizione e innovazione attraverso una profonda conoscenza delle strutture edilizie e di come queste rispondono alle azioni sismiche;
  • innovazione di prodotto e processo dei materiali ceramici;
  • innovazione di materiali e progettazione, anche il mondo delle costruzioni è chiamato a valutare la sostenibilità delle componenti impiegate che consideri anche la demolizione dell’edificio e la possibilità di recupero dei materiali. Demolizione selettiva e recupero offrono difatti vantaggi ambientali e creano un indotto economico ed occupazionale specializzato.

Casa Mediterranea-un esempio di ecosostenibilità_4

Composizione

Un’abitazione mediterranea è costituita da muri esterni resistenti e spessi che proteggono dalla calura estiva durante i mesi più caldi, mantenendo l’interno fresco e coibentato. I muri portanti aumentano la protezione dai venti forti e dalla pioggia incessante. I muri bianchi esterni respingono la luce del sole contribuendo così alla frescura della casa.

Sono recintate e chiuse per assicurare la privacy. I tetti a falde coperti da tegole di terracotta comprendono anche gronde e cornicioni che caratterizzano ulteriormente questo tipo di architettura.

Diffusione

Questo modello architettonico ha trovato larga diffusione in aree geografiche lontane dallo scenario mediterraneo quali le regioni più calde dell’America.

Possiamo trovare una Casa Mediterranea su un pendio scosceso che da sull’oceano oppure annidata sulle colline e circondata dal mare. Gli elementi architettonici propri di questo stile si adattano al clima caratteristico di queste aree vicino al mare. Portici, verande, terrazze e logge procurano maggiore ombra e riparo dal cocente sole estivo.
L’architettura mediterranea è, infatti, d’uso comune nelle case della California e della Florida. L’architettura mediterranea è ideale per residenze situate in aree climatiche e topografiche simili.

Conclusioni

La Casa Mediterranea è un modello di valutazione per materiali, componenti e sistemi edilizi, legati al territorio, a basso impatto ambientale, dalla spiccata durabilità nel tempo e in grado di garantire elevate prestazioni in modo passivo, cioè ricorrendo ad un uso moderato degli impianti. Non sono da trascurare anche le innovazioni introdotte nelle tecniche di posa e/o di processo volte a rendere il procedimento costruttivo della casa mediterranea più efficiente e meno energivoro.

È un modello che stimola la ricerca di nuove forme di economia, per rispondere alle sfide dei cambiamenti climatici e valorizzare le tradizioni architettoniche presenti in molti luoghi del mondo. Al centro del modello della casa mediterranea vi sono la persona, il suo benessere e le sue necessità socio economiche.

Casa Mediterranea-un esempio di ecosostenibilità_3

Se siete interessati ad un progetto di Casa Mediterranea o volete maggiori informazioni  contattateci all’indirizzo mail  info@antoniodimaro.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi