I colori, ecco come abbinarli correttamente in casa

Published by

Posted on gennaio 11, 2017

Siete in grado di combinare bene i colori? Nell’arredamento il giusto abbinamento dei colori di pareti, pavimenti, mobili, complementi d’arredo ed accessori tessili è di fondamentale importanza per avere un ambiente armonioso ed accogliente.

 

I professionisti del settore seguono dei criteri ben precisi, scopriamo insieme quali sono.

 

Per arredare una stanza bisogna scegliere una tonalità prevalente e definirne al massimo altre due da coordinare, una minoritaria e una in grado di ravvivare l’ambiente con piccoli tocchi dati qua e là. Potreste seguire la moda e scegliere il colore del momento ma questo potrebbe alla lunga stancarvi, decidete quindi per un colore che realmente amate.

 

Progetto cromatico

Per la loro grande capacità di influenzare gli stati d’animo, i colori vanno scelti con attenzione ed è per questo basilare realizzare un progetto cromatico con cui organizzare la combinazione del colore dei vari elementi che inserirete nel vostro ambiente.

Il progetto cromatico dovrà tener conto dei seguenti fattori:

  • stile dell’arredamento
  • qualità della luce naturale
  • dimensione e forma della stanza

architecture

Se il vostro arredamento è di tipo moderno o minimalista, i colori freddi sono quelli da preferire.

I colori caldi sono invece gli ideali per un arredamento classico.

Abbiate considerazione anche dell’oggettistica e dei tessili presenti nella stanza di cui vi state occupando.  Se ci sono fantasie estrose e molto colorate le pareti dovranno avere un colore sobrio, diversamente potrete utilizzare colori più vivaci.

architecture

Per quanto concerne la luminosità degli ambienti, la quantità di luce naturale che illumina una stanza ed il suo orientamento rispetto al sole sono fattori che incidono sulla scelta e l’abbinamento dei colori. Di base, in ambienti molto luminosi si possono utilizzare tinte forti ma in stanze poco illuminate dal sole vanno decisamente evitate.

Per le stanze esposte a Nord, poco illuminate dal sole, sono preferibili colori caldi in tonalità chiare.

Per gli ambienti esposti a Sud, fortemente illuminati dal sole, sono da prediligere le tinte fredde.

Se l’ambiente è esposto ad Est sarà preferibile utilizzare tonalità neutre.

Per le stanze esposte ad Ovest, per bilanciare il rossastro della luce del tramonto, sono da prediligere le tinte neutre dai toni freddi.

 

I colori, come già sappiamo, influenzano la percezione delle forme degli oggetti e del loro volume. Se usati sapientemente consentono di enfatizzare le qualità di una stanza e minimizzarne i difetti modificando la percezione degli spazi.

 

Come abbinare i colori

Siamo ora arrivati al punto focale. Come abbinare correttamente i colori?

A questo punto, per definire accostamenti cromatici ben armonizzati ci viene in aiuto uno strumento molto valido, il disco cromatico di Johannes Itten che mostra in maniera nitida le relazioni che esistono tra i diversi colori.

architecture

Al centro del disco c’è un triangolo in cui sono rappresentati i colori primari, il blu, il rosso ed il giallo. All’esterno ci sono i colori secondari che si ricavano dalla combinazione dei primari, il verde, il viola ed il giallo. La corolla esterna del disco è formata da dodici settori, dove sono presenti tutti i colori compresi quelli terziari, derivati dalla mescolanza di un colore primario con un secondario.

Grazie a questo strumento è possibile creare tutti gli abbinamenti cromatici che vi illustriamo di seguito.

 

Contrasto

Con il contrasto definito accordo armonico a due si accostano tra loro i colori complementari, che sul cerchio cromatico si trovano in posizione diametralmente opposta, rosso/verde, blu/arancione, giallo/viola e così via. Questa è certamente una soluzione che rappresenta uno shock cromatico ma presenta il vantaggio di dare una forte scossa ad un arredo monocromo o quasi.

Con il contrasto ottenuto mediante una combinazione triadica si associano tre tonalità che sulla ruota cromatica formano un triangolo equilatero, come, per esempio, i colori primari.

Si parla anche di combinazione simmetrica complementare, si associa un colore ai due adiacenti al suo complementare, formando così un triangolo isoscele sul cerchio cromatico. L’accostamento produrrà un effetto meno marcato.

Il grigio, il nero e il bianco, che sono tinte neutre, contribuiscono ad arricchire la palette conferendo un tocco raffinato.

 

Camaïeu

Indica l’avvicinamento di diverse sfumature di uno stesso colore, ottenute aggiungendo alla tinta scelta il bianco, il nero e il grigio.

Questa soluzione evita lo shock cromatico, ma rischia di sfiorare la monotonia. Se optate per questo tipo di abbinamento sarà opportuno vivacizzare l’ambiente con i decori e le diverse texture.

 

Armonia

È l’associazione di colori che sul cerchio cromatico sono vicini, come per esempio il ciano, il blu e l’indaco. In questo modo il passaggio tra le diverse tonalità avviene in maniera graduale.

 

Accostamento di colori caldi

Le tonalità calde costituiscono una metà del cerchio cromatico, in posizione diametralmente opposta a quelle fredde. Ricordano il sole, con tinte come il rosso, il giallo o l’arancione.

 

Accostamento di colori freddi

Le tonalità fredde sono quelle che richiamano alcuni elementi presenti in natura. Queste tinte occupano l’altra metà della ruota cromatica. Potete abbinare questo tipo di colori secondo una combinazione monocromatica -fatta di blu o di verdi- o policromatica -realizzata con il verde- giallo, il verde e il blu-.

 

Contrapposizione tra colori caldi e freddi

Alcune palette cromatiche abbinano tonalità calde e fredde, creando una vera e propria battaglia degli elementi. Questa combinazione, come l’accostamento di due colori complementari, crea uno shock cromatico. Se decidete di optare per questa soluzione, è consigliabile scegliere una tinta neutra, che funga da colore di transizione, come il grigio, che può riequilibrare l’atmosfera della stanza.

 

Ora che sapete come realizzare un progetto cromatico per la vostra casa potete dare sfogo alla vostra fantasia per trovare l’abbinamento dei colori che preferite per realizzare ambienti personalizzati.

 

Se avete ancora qualche dubbio non esitate a contattarci all’indirizzo mail  info@antoniodimaro.it


About the Author


ADD A COMMENT