m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Ecco a voi qualche suggerimento per valorizzare e sfruttare l’irregolarità.

Le nostre abitazioni sono costituite per lo più da ambienti a pianta rettangolare o quadrata. Talvolta però, soprattutto se si ha a che fare con immobili non proprio recenti, le stanze non sono così regolari e presentano delle peculiarità, quali nicchie, pareti oblique, pilastri che rendono l’opera di arredo una vera sfida. Già, perché arredare una stanza irregolare, potrebbe infatti sembrare un’impresa difficile se non addirittura impossibile.
Così non è, anzi, vi offre molte possibilità stilistiche che vi consentiranno di dare un’impronta personale ed originale all’ambiente considerato in partenza complesso.

Progettando l’arredo, l’irregolarità andrebbe valorizzata e sfruttata invece di essere camuffata e coperta.

La regola fondamentale da seguire quando ci si accinge ad arredare una stanza dalla pianta irregolare è mettere in risalto la simmetria esistente attraverso equilibrio, opposizione e chiara definizione degli spazi.
Una pianta irregolare può essere sfruttata per creare spazi con funzioni diverse come ad esempio zona tv, zona lettura, sala da pranzo. Ecco perché assegnare ad ogni porzione della pianta uno scopo specifico può essere la soluzione migliore.

 

Vediamo insieme quali sono gli elementi che più di frequente caratterizzano una stanza a pianta irregolare.

Nicchia. Può accadere di trovarla soprattutto nella stanza di un’abitazione non propriamente recente. Se di grande profondità la nicchia può essere trasformata in una zona relax, od anche in una zona scrittoio. Potete anche scegliere di riempirla con un elemento contenitore su misura.

Stanza a pianta irregolare_la sfida da vincere_6

 

Parete obliqua. Se vi trovate difronte ad una parete obliqua dovete cercare di metterla in evidenza trasformandola in uno sfondo per un mobile importante. Potete quindi colorarla o rivestirla ponendola in contrasto con le altre pareti. Questo genere d’irregolarità vi può anche facilitare la realizzazione di un angolo intimo e raccolto sfruttando ad esempio, in un soggiorno, la disposizione del divano. Se invece non vi piace, potete farci realizzare un mobile su misura –una libreria, una madia, un comodino…- che la faccia apparire visivamente dritta.

Stanza a pianta irregolare_la sfida da vincere_10

 

Pilastro. Potete sfruttarlo come area espositiva per appendere stampe o quadri di piccola dimensione. Altrimenti potete scegliere di approfittare della posizione del pilastro e ricavarne una libreria che abbia anche la funzione di separare due aree dalla diversa funzione. Se invece quel pilastro proprio non vi piace, potete scegliere di colorarlotappezzarlo in modo diverso dal resto della stanza facendo attenzione a scegliere rivestimenti o colorazioni intonate tra loro e coerenti con il resto dell’ambiente.

Stanza a pianta irregolare_la sfida da vincere_11

 

 

Indipendentemente dall’elemento caratterizzante l’irregolarità:

  • non scegliete tappeti dalla forma irregolare che danno un’immagine confusa della stanza e sono ingombranti
  • prediligete colori tenui per tende e tendaggi
  • nel suo insieme l’arredamento deve essere essenziale e non carico.

 

 

 

Per chiarimenti od informazioni contattateci all’indirizzo mail info@antoniodimaro.it