m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Come rendere anche il balcone più angusto un angolo di relax grazie ai nostri pratici suggerimenti.

Probabilmente vi sembrerà prematuro affrontare quest’argomento in questo periodo dell’anno, ma se l’idea di trasformare il vostro balcone in un piccolo angolo di relax di cui godere per rifugiarsi dallo stress metropolitano è sempre stata nei vostri progetti state leggendo l’articolo giusto!

Se vivete in un condominio di città quando tornate a casa vorreste sicuramente lasciarvi tutto alle spalle, ma potrebbe essere difficile riuscire a dimenticarsi per un po’ della giungla di cemento che vi circonda.

E magari credete di non avere lo spazio necessario per creare un vero angolo di paradiso domestico.

Noi siamo qui per farvi cambiare idea.

Con i nostri suggerimenti scoprirete come arredare un balcone, per godere un po’ di verde e creare una linea di separazione tra la vostra casa e la città.

Non sempre servono terrazzi enormi.

Anche se avete un piccolo balcone, non dovete rinunciare all’idea di organizzarlo per passare piacevoli momenti di relax. Crediamo sia possibile creare un’oasi di benessere anche sul più piccolo dei balconi, dove trascorrere un po’ di tempo in assoluto relax, sorseggiando un tè o leggendo un libro all’aria aperta, senza dover uscire di casa.

Con qualche accorgimento e un po’ di praticità è possibile arredare un balcone di metratura ridotta rendendolo accogliente.

Arredare in base alla funzione desiderata

Desiderate cenare in intimità o con gli amici sul vostro balcone?

Se lo spazio a vostra disposizione è davvero piccolo, la scelta giusta ricade sugli arredi pieghevoli, vi consentiranno di sfruttare ogni centimetro senza avere un ingombro permanente.

Per quanto riguarda il tavolo potete optare per un tavolo estensibile.

Stesso discorso vale per le sedie, potrete scegliere quelle pieghevoli, quelle impilabili, oppure, se lo spazio a vostra disposizione lo consente, potreste pensare a delle sedute fisse, come le panche.

Avete pensato invece ad uno spazio dedicato agli aperitivi?

Vi basterà scegliere un tavolino basso e sostituire le classiche sedute con dei cuscini da posizionare direttamente a terra.

Desiderate un angolo lettura o un piccolo solarium?

Per entrambe le possibilità, quando lo spazio lo consente, un modello di poltrona a dondolo appesa, da installare a soffitto, è davvero il massimo. Accogliente, comoda e con un ingombro variabile -ne esistono di tantissimi tipi- permetterà di farsi cullare dal vento e non soltanto durante l’estate. Se siete a caccia del massimo comfort puntate su sedute imbottite e su tessuti sfoderabili e idrorepellenti; questo regalerà, oltre a una comodità massima, anche una maggiore praticità.

Valutando bene lo spazio, anche un’amaca può diventare un’ottima alternativa per arredare spazi non troppo grandi. Perfetta da inserire su un mini terrazzo o su un balcone stretto, può diventare il rifugio ideale di pomeriggi assolati o il luogo dove tornare dopo un’intensa giornata di lavoro.

Una piccola consolle dove poggiare i libri o le tazzine da caffè o tè, che sorseggerete tra una pagina e l’altra costituisce un ottimo complemento funzionale.

L’illuminazione

L’illuminazione è fondamentale e ha un ruolo strategico nell’arredare anche un ambiente outdoor.

Va tenuta in gran considerazione l’esposizione del balcone. Ad esempio, se il vostro terrazzino è sempre esposto al sole, non si può fare a meno di una tenda che d’estate riesca a coprirlo e a proteggerlo dai raggi solari e dal contatto diretto con la calura per tutto il giorno. La tenda da sole è anche un ottimo strumento per proteggersi dal vento ed aumentare la propria privacy e può costituire un ottimo motivo di arredo.

Per la sera l’illuminazione va studiata ad hoc. Le possibilità sono davvero tante, dai faretti a led alle lampade a sospensione -dove possibile- a quelle da poggiare sul tavolo o alle piantane.

Che sia un elemento puntuale posizionato su un angolo o un sistema di fili di lampadine che corrono l’ungo il perimetro del balcone, l’importante è non esagerare, ma piuttosto puntare su un sistema di luci che regali atmosfera.

Spazi piccoli non necessitano di grandi fonti luminose, meglio orientarsi su mini punti luce da affiancare, all’occorrenza, a romantiche candele.

Il verde

Il balcone deve diventare il vostro angolo di relax e deve rappresentare il vostro rifugio dal caos cittadino, pertanto un bel tocco di verde non può certo mancare. Unite il futile al dilettevole con delle piantine aromatiche che profumeranno il vostro balcone, una scelta intelligente soprattutto per chi ha poco spazio.

Altrimenti potreste pensare a creare un piccolo giardino segreto, preferendo delle piante rampicanti che vi faranno sentire in totale intimità, lontani dagli occhi indiscreti dei condomini.

Un’altra possibilità è scegliere delle fioriere da appendere al muro o alle ringhiere del balcone, altrimenti delle piante che si sviluppano in altezza da collocare lungo il balcone nel caso questo fosse in muratura e non a ringhiera.

In ogni caso, per arredare al meglio il proprio ambiente outdoor, da quello più grande a quello più piccolo, è sempre meglio affidarsi ad esperti del settore che saranno in grado di consigliarvi, guidarvi e di sfruttare ogni centimetro al meglio, evitando l’effetto “riempimento eccessivo”.

Consigli utili:

  • Prima di partire con la trasformazione è importante comprendere bene misure, esposizione, vento e dimensioni da considerare al centimetro.

La miglior progettazione parte da una giusta valutazione degli elementi sopra citati. Questi saranno determinanti per una buona riuscita del progetto.

  • Anche se i centimetri sono ridotti al minimo, il balcone va comunque sistemato come un ambiente della casa. Scegliete, per esempio, una linea cromatica e applicatela non soltanto ai pochi arredi che utilizzerete, ma anche a complementi d’arredo come cuscini, vasi o altro.

Il risultato sarà un ambiente gradevole, risolto e in linea con il resto dell’abitazione.

  • Prossimo alla casa e quindi perfetto per essere utilizzato anche durante le stagioni meno calde, il balcone può diventare un’oasi di pace da sfruttare durante tutto l’anno. Per le fresche giornate autunnali attrezzatevi con piumoni leggeri e plaid da posizionare su panche e poltrone.

Sarà meraviglioso poter godere tutto l’anno di un piccolo spazio all’aria aperta dove rifugiarsi.

  • Ricordatevi che gli elementi di arredo che scegliete saranno esposti a pioggia e vento. Scegliete quindi dei materiali adatti all’uso per esterno e ricordatevi che il legno richiedete manutenzione, se non avete pazienza ripiegate su altri materiali.
  • Per qualsiasi cambiamento importante del vostro balcone, dalla tenda da sole alle piante rampicanti verificate la necessità di dover chiedere autorizzazione al condominio, così come già introdotto nell’articolo Quali permessi occorrono per ristrutturare casa?

Per maggiori informazioni o per richiedere una consulenza professionale contattateci all’indirizzo mail  info@antoniodimaro.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi