m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Poco importa se sia piccola o ampia, una casa deve essere innanzitutto accogliente. Con zelo, fantasia e un’ attenta analisi dello spazio abitativo, anche un appartamento angusto può rivelarsi un nido perfetto. L’ambiente va suddiviso in aree funzionali, alternando elementi leggeri e pesanti, come in puzzle: ombre e luci, mobili dallo stile minimal e classico.

In ogni caso, non bisogna aver paura di osare, sperimentando accostamenti desueti. Alcuni rivestimenti invece rendono le superfici più estese, in un gioco di effetti ottici e prospettive, come il grès porcellanato e i materiali autopulenti in biossido di titanio più lucidi rispetto alle comuni ceramiche. Per moltiplicare volumi e dimensioni, almeno in apparenza, però le piastrelle dei pavimenti, ad esempio, devono essere  piccole e posizionate in modo contiguo, con fughe molto sottili. Circa gli oggetti di design e i complementi d’arredo, infine, è sempre meglio optare per i modelli ergonomici: un pouf è senz’altro meno ingombrante di una poltrona, per dire! In ogni caso, i mobili vanno collocati secondo regole precise, ossia a ridosso dei muri portanti o al centro della stanza, affinché occupino meno spazio possibile. Come progettare dunque una casa di soli 25 mq? Le soluzioni sono tante, a prescindere dagli accorgimenti illustrati poc’anzi. Ecco alcuni esempi:

  • ZONA GIORNO La cucina è annessa al salotto, in modo da creare un ambiente unico: nel living è posizionato un tavolo a consolle con sgabelli alti, assieme ad un divanetto pieghevole. Il piano cottura è integrato al lavello, mentre nella basi sono incassati il frigo e la lavastoviglie con il forno. Per ottimizzare gli spazi, è possibile comporre l’arredo in linea verticale: le mensole disposte a scacchiera sulla parte sostituiscono i mobiletti tradizionali, fungendo da dispense. Ulteriori piani di appoggio, invece, vanno collocati, a ridosso degli angoli, così da garantire una maggiore libertà di movimenti. Nell’ingresso, una piccola cassettiera affissa alle pareti per riporre chiavi, smartphone,  lo specchio girevole e una scarpiera dalle linee essenziali garantiscono il massimo comfort, pur occupando davvero pochi metri;
  • ZONA NOTTE Le porte scorrevoli, impreziosite da vetrate variopinte, delimitano la zona notte da quella giorno, assicurando la giusta privacy. Eventualmente anche un soppalco può separare le due aree, tramite una scala a chiocciola più ergonomica: in questo caso il piano sopraelevato ospita la camera da letto. Tante le soluzioni per la zona notte: la stanza può essere composta da una cabina armadio con ante di vetro, che funge sia da specchio sia da  guardaroba e da un divano. In alternativa, è possibile optare per un letto a scomparsa, annesso ad una piccola libreria o per un letto a castello da posizionare a ridosso di una parete, mentre la scrivania potrebbe essere collocata tra gli angoli;
  • BAGNO  I sanitari sospesi occupano poco spazio e conferiscono un mood avvenieristico. Anche nel bagno, una piccola  cabina armadio o un termoarrredo consentono di riporre accessori beauty e detersivi, lasciando libertà di movimento. Per lavabo, box doccia e vasche invece sono sufficienti anche pochi centimetri, a seconda dei modelli scelti, come il piatto semicircolare per le docce appunto.

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi