m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Un vecchio proverbio recita: «Mens sana in corpore sano». La vita è frenetica, la routine quotidiana anche, ma il benessere psico-fisico è una priorità. L’iscrizione ad un centro sportivo è uno dei tanti buoni propositi di inizio anno nuovo, molte volte disatteso nel giro di poco.  Allenarsi da soli nel proprio appartamento diventa così la soluzione ideale, perché permette di svolgere esercizi e dedicarsi alla linea, nei frangenti di tempo tra un impegno e l’altro.

Come allestire una piccola palestra in casa? Non c’è una stanza che più di altre sia congeniale. Anche uno spazio inutilizzato all’interno del soggiorno o della camera da letto può diventare un’oasi del benessere.  A prescindere dalla scelta, bisogna accertarsi che la zona dell’appartamento abbia determinati requisiti, come un’adeguata illuminazione,  una temperatura media di circa 20° ed un buon ricambio d’aria. Molti attrezzi sono curati nel dettaglio e grazie a sofisticate linee di design ben si addicono persino al bagno o alla veranda; tra l’altro essendo pieghevoli e compatti possono essere allestiti anche in uno spazio di pochi metri quadri, come l’angolo inutilizzato del garage. Per creare una piccola palestra domestica sono necessari soli 15 mq, area sufficiente per praticare qualsiasi tipo di allenamento, inserendo attrezzi fondamentali per mettersi in forma e poco ingombranti : la cyclette, il mini-stepper, la pedana vibrante permettono di svolgere una efficace attività cardiovascolare e occupano senz’altro meno volume di un tapis roulant. E’ possibile tonificare le cosce e i glutei o gli addominali, invece, svolgendo esercizi su un semplice tappetino in  gomma, senza per forza ricorrere all’ausilio dei macchinari utilizzati nelle grandi sale fitness. Al massimo, proprio per praticare al meglio  un workhout intenso volto a rinforzare gli addominali e i pettorali, si può optare per una panca, mentre manubri, pesetti e cavigliere bastano per rassodare le braccia e quadricipiti.  Insomma un allenamento completo, che comprenda attività cardiovascolare, potenziamento muscolare e stretching, non richiede, a differenza di quanto si pensi comunemente, un locale immenso o una stanza adibita appositamente a sala fitness. Certo è necessario valutare prima la tipologia degli esercizi da svolgere e vagliare solo in seguito il luogo più idoneo per allenarsi. Dato che gli attrezzi, come detto, molte volte hanno un design accattivante o comunque occupano davvero poco spazio, – vedi il tappetino in gomma – , la palestra domestica può essere allestita in una stanza open space, come il soggiorno o se si preferisce separare i due ambienti, ci sono varie soluzioni, tra cui dei divisori adatti, che coniugano bellezza estetica e funzionalità. Altri elementi d’arredo indispensabili per una piccola palestra in casa perfetta sono cassettiere basse, dove riporre manubri, cavigliere ad esempio, un cesto per asciugamani puliti e sporchi, un carrello per appoggiare bottiglia d’acqua e le bevande ipocaloriche o il pc per visualizzare su internet i tutorial degli allenamenti più difficili e intensi. Per rimettersi in forma e svolgere esercizi senza scuse, dunque, basta davvero poco anche nel soggiorno o nel bagno di casa.

Pin It on Pinterest