m

This is Aalto. A Professional theme for
architects, construction and interior designers

Call us on +651 464 033 04

531 West Avenue, NY

Mon - Sat 8 AM - 8 PM

Sono bizzarri, un po’ sui generis e rievocano paesaggi esotici, lontani o fiabeschi. I bagni diventano  giungle selvagge, castelli incantanti, senza perdere però comfort e funzionalità: sono pur sempre un’oasi di relax tra le mura domestiche. Follia o puro genio creativo? Secondo le ultime tendenze in fatto di stile e moda, incarnano i desideri e lo spirito, quello più ancestrale e istintivo. A renderli unici è il design così desueto, persino un po’sopra le righe, che dà un mood originale e al contempo intimo, accogliente. Abbiamo selezionato 3 temi per un bagno stravagante, ognuno con un tratto distintivo forte, a seconda della propria personalità e ognuno ispirato ai classici, dai cartoon Disney ai romanzi senza tempo.

  1. Bagno “Il libro della Giungla”

Chi ama l’avventura e ha uno spirito “wild”, selvaggio opta per questa soluzione. I pavimenti in legno nei colori e nelle sfumature rievocano gli alberi maestosi delle zone tropicali. Oltre ai classici listelli di parquet, si possono adoperare materiali sempre di legno, ma di una linea più pregiata, come il radius chine delle navi: ricchi di oli naturali, impediscono infiltrazioni d’acqua e non hanno costi di manutenzione elevati; ne sono disponibili sul mercato varie tipologie per formato e tonalità. Wc e bidet dalla forma arrotondata o in alternativa a punta quasi spigolosa conferiscono al bagno quel tocco più grintoso: per ricreare un’atmosfera in linea al tema, è possibile collocare i sanitari sospesi sulle pareti, installando pulsanti con animali totem per lo scarico dell’acqua (esempio: tigre con fauci aperte); il tappetino verde ricorda infine la vegetazione rigogliosa della giungla.

bagno giungla

  1. Bagno di vetro “Frozen”

I giochi di luce disegnano un ambiente dalle linee geometriche. La doccia può essere in vetro o policarbonato, in modo da conferire un effetto ghiaccio e ampliare gli spazi con un’illusione ottica. Anche i rivestimenti  sono rigorosamente chiari, dai toni pastello a quelli più brillanti ad esempio del grés porcellanato, optando semmai per finiture dalle tinte blu oltreoceano o turchese, proprio come gli abiti di Elsa, la paladina di “Frozen”. I grandi specchi affissi alle pareti illumineranno ancora di più la stanza, rendendo il bagno un vero regno delle nevi;

  1. Bagno “Grande Gastby”

Lussuoso, barocco: in questo caso il bagno è l’apoteosi del glamour, pieno di ornamenti curati con minuzia certosina. Tutto viene scelto con zelo, dalle pietre rosse incastonate l’une alle altre ai pomelli d’oro del mobiletto sul lavandino o dei pulsanti per i sanitari. Il lampadario grande sovrasta la stanza, irradiando luce accecante e chi osa di più sceglie persino i palloni psichedelici delle discoteche anni ’80. Alcuni potrebbero considerarlo chic, ma c’è una sola regola a cui appellarsi: l’ostentazione estrema. Più che del romanzo di Fitzgerald, sembra attingere ispirazione dal Gastby cinematografico a firma di Baz Luhrmann, quello con Leonardo Di Caprio per intenderci.  Infine si possono disporre gli elementi d’arredo in verticale: colonne e mensole anche in vetro o marmo consentono di riporre accessori e affetti personali, in un gioco di prospettive volte a dilatare gli spazi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi