Riqualificazione urbana – Un nuovo cuore per Palù

Project Description

1_Le intenzioni progettuali, il “concept”

Il progetto per la riqualificazione urbana e viabilistica di Piazza San Giorgio, Via Zeno, Via Seccadinari e Via Catene, interpreta il complesso programma funzionale richiesto dall’amministrazione del Comune di Palù (VR), attraverso il ridisegno dell’esistente schema viabilistico e morfologico delle zone interessate dal progetto, garantendo così una nuova disposizione che assicuri una migliore integrazione e aggregazione dei nodi strategici della piccola cittadina veronese. La nuova pista ciclabile, fungendo da fil rouge, collega sia fisicamente che idealmente i poli di maggiore importanza. Da un’attenta analisi dello stato di fatto sono apparsi due elementi di forte debolezza, il primo costituito dalla via Sammandracco, che attraversando trasversalmente l’intero nucleo centrale, funge da elemento fortemente ostativo, tranciando completamente il collegamento e quindi l’interazione tra chiesa e piazza. Il secondo elemento di debolezza risiede nella strada ad est della piazza, che circumnavigandola, porta la stessa a diventare un’isola attorniata dal traffico veicolare, poco sicura e confortevole. Il primo obiettivo è stato quello di assicurare una continuità progettuale, quasi fluida, mediante collegamento diretto tra, il campetto parrocchiale e la Chiesa, la Piazza San Giorgio e la scuola, tra la Chiesa e la Piazza San Giorgio, e infine tra la Piazza San Giorgio e Via Roma. La Piazza, lungo l’asse nord – sud,  è stata allungata sino al cortile della scuola (garandento la sicurezza agli utenti di quest’ultima), ponendosi come promende pedonale con l’atrio del plesso. Nel lato a sud della piazza la pavimentazione si estende sino al sagrato della chiesa intersecando la trasversale via Sammandracco, in unicum progettuale sul piano visivo e funzionale, rallentando inoltre il traffico automobilistico in una zona ad altra concentrazione pedonale. Due blocchi sovrapposti posti al centro della piazza, mediante un canale ricavato nella pavimentazione condurranno scorrerà in maniera fluida e delicata un flusso d’acqua dal centro della piazza alla “nuova casa dell’acqua”. Il flusso continuo, oltre a generare relax e piacere con il suo caratteristico scroscio, sarà l’emblema permanente dell’estrema importanza e valore “dell’acqua come bene comune e inalienabile”. La strada ad est della Piazza, mediante dissuasori retrattili, è stata chiusa al traffico veicolare, consentendo l’accesso ai soli residenti e al personale scolastico, riducendo le condizioni di disagio provocate dal rumore e dallo smog.. Il nuovo assetto della circolazione carrabile, collega l’asse est-ovest e nord-sud con un impianto di tipo ortogonale che dinamicizza e fluidifica la circolazione. E’ prevista un’area di sosta a raso lungo il lato ovest della piazza, schermato da alberature che fungono da filtro alla piazza stessa. Il secondo obiettivo del progetto è quello di dotare la città di una nuova disponibilità di spazio pubblico che trova il suo centro nella piazza San Giorgio, immaginata come cuore pulsante del nuovo intervento e polarità funzionale distributiva del comune. In posizione baricentrica, la piazza sarà animata dal flusso delle persone quotidianamente attratte dalle attività contermini ad essa e si offrirà come un importante spazio sia disponibile alla comunità per tutta una serie di eventi possibili, sia altamente rappresentativo della nuova immagine dell’Istituzione pubblica promotrice di una importante operazione di rinnovamento urbano. La metodologia di progetto proposta in questo intervento analizza e trasforma in elementi del progetto di architettura i fattori biofisici (potenzialità di integrazione verde-costruito,) e bioclimatici (utilizzo di fonti energetiche rinnovabili – tra tutte il fotovoltaico, del quale saranno dotati i  nuovi pali per la pubblica illuminazione -) valutandone le interazioni al fine di determinare elevati livelli di fruibilità degli spazi esterni, senza trascurare la componente di aspetto, gestione e salvaguardia dell’ambiente. Le principali caratteristiche architettoniche e costruttive si basano su una concezione di progetto energeticamente efficiente, la cui scelta dei materiali rispetta le regole dell’eco-compatibilità, mirando a valorizzare le potenzialità delle risorse naturali presenti (tra tutte: acqua e sole) e garantire comfort e sicurezza ai fruitori diretti, con notevole risparmio energetico e gestionale.

2_I materiali

La riqualificazione urbana e viabilistica passa anche per la scelta dei materiali, che soddisfa l’esigenza di economicità, facile reperibilità e agevole messa in opera, sempre nel rispetto dei caratteri del contesto urbanizzato. La superficie della piazza (leggermente elevata rispetto alla quota stradale esistente) potrebbe anch’essa essere utilizzata per la raccolta delle acque piovane. Dal punto di vista conformativo e performativo degli spazi aperti, l’apertura della piazza verso sud garantisce, soprattutto nella stagione invernale, uno spazio soleggiato e contemporaneamente protetto dai venti prevalenti, quindi rispondente ai principi della progettazione bioclimatica, ad uno spazio aperto massimamente confortevole. Nella progettazione degli spazi aperti, il concept design ha puntato a  perfezionare le condizioni di confort bioclimatico con scelte di materiali  altamente sostenibili e ambientalmente consapevoli, si è scelto, così, di utilizzare un particolare tipo di pavimentazione in masselli autobloccanti di calcestruzzo ad alta resistenza con Biossido di Titanio ad azione fotocatalitica, dalle proprietà antinquinamento, antimuffa, antibatteriche e autopulenti. Attraverso il meccanismo naturale della fotocatalisi, cattura e riduce i principali inquinanti atmosferici, in quanto la miscela è attiva nell’azione di disgregazione di polveri sottili, ossidi di azoto, di carbonio e di zolfo (generati negli ambienti urbani dagli scarichi delle automobili e dagli impianti di riscaldamento) in sostanze non dannose per la salute e l’ambiente.

Con arch. Aniello Tirelli

Client

Comune di Palù (VR)

Date

05/2012

Category

ricerca

Share This